Pareti, carte da parati, mobili e tessuti. I miei supporti ideali.

Creativa instancabile, inguaribile entusiasta, insaziabilmente curiosa.

Sebbene la mia prima formazione sia avvenuta in ambito amministrativo, diversi anni fa decido di seguire la mia passione e predisposizione naturale verso le arti decorative. Inizio così la mia formazione teorica in ambito privato frequentando varie scuole e atelier. Integro la mia formazione pratica lavorando nei cantieri di decorazione in diverse città d’Italia. Acquisisco sempre più competenze e professionalità fino a quando decido di aprire la mia azienda individuale. Entusiasmo e curiosità sono alla base di tutto ciò che creo.
Una curiosità connessa al viaggio, agli incontri e alla conoscenza.
Viaggio da quando ero poco più che ragazzina. Sarebbe mio desiderio acquistare casa nei luoghi che più amo. Jaipur, Goult nel Sud della Francia, Pantelleria e ça va sans dire Paris!
Per esaudire in qualche modo il mio desiderio mi concedo il privilegio di dedicarmi alle case dei miei clienti. Perché se e’ vero che nasco come decoratrice d’interni la mia vera passione e’ l’interior design.
Amo trasformare le case, dipingerle, arredarle, vestirle. Quando entro in una casa cerco sempre di ascoltarla, di capire ciò che mi trasmette e di trasformarla in base a ciò che sento.
Quindi una casa diversa dall’altra. Non amo le case seriali, le case omologate.
Lo stesso vale per la mia produzione di mobili, cuscini e borse. Conferisco sempre una carattere distintivo, trasmetto una certa personalità.
Numerose le mie consulenze a privati e le collaborazioni con importanti aziende.
Dipingo carte da parati per la Wallpepper di Milano. Realizzo decorazioni di mobili per l'Azimut e Benetti e per la Franco Mario di Cerea.
Ho decorato lodges in Tanzania per un'azienda d'interior design milanese.
Scrivo periodicamente per le riviste d'arredamento CasaChic e Maison Chic.
Insegno tecniche decorativo-pittoriche nella mia casa-atelier “Villa Cremisi” vicino a Parma e a “Le Posterlon“ un’antica dimora del ’600 nel sud della Francia.
La mia formazione è un cammino costante dopo la frequentazione del Mimaster di Milano, l'Artelier di Roma e il Centro Europeo per i Mestieri del Patrimonio di Thiene.

 

Scrivimi


Dichiaro di aver letto la Privacy Policy e acconsento al trattamento dei miei dati personali al solo scopo di poter essere contattato tramite i riferimenti indicati nel presente form e per evadere eventuali mie richieste contenute nel messaggio.